Home > Notizie > Michelin Power Gp
Michelin Power GP - Vallelunga

Dopo le gare di primo round 2015 di Coppa Italia andate in scena ad Aprile sul circuito del Mugello, ecco la volta del secondo round a Vallelunga.

Un fine settimana pieno di rombi, motori scoppiettanti, gare – ben 15 –, divertimento, tanta passione e le così dette “ombrelline”. Ma non solo. Infatti, a farla da padrone ci ha pensato il meteo, piuttosto che il talento e la classe dei singoli piloti in gara.

Dopo le gare di primo round 2015 di Coppa Italia andate in scena ad Aprile sul circuito del Mugello, ecco la volta del secondo round a Vallelunga.

Nel weekend del 23 e 24 maggio appena trascorso, infatti, gli appassionati di motociclismo hanno avuto pane per i loro denti con il ricco appuntamento organizzato all’autodromo Pietro Taruffi di Vallelunga (Roma), riservato ad amatori e professionisti, 300 in totale.

Riflettori puntati sulle condizioni atmosferiche.

Sabato 23 c’è stato un repentino susseguirsi di stati meteorologici differenti che hanno mandato in tilt le programmazioni dei team: nuvole, schiarite, scrosci d’acqua, ancora nuvole, umidità e ancora pioggia. Insomma, meteo avverso e assai variabile (ostile anche ai giornalisti in giro per il paddock, ndr).

Ma si sa, contro la pioggia non ci si può far nulla, bisogna adattarsi il più in fretta possibile e sperare, magari pregare. E, infatti, meccanici, team e box hanno fatto quel che si poteva, cambiando repentinamente assetti, pneumatici e quant’altro bisognava fare.

Ma si sa – anche questo – il Signore la domenica si riposò, ed ecco uscire i primi raggi solari, che hanno reso la pista più asciutta e adatta agli assetti delle moto.

Sole, caldo, champagne e festeggiamenti, infine, hanno archiviato la giornata di domenica.

Cinque: il numero dei trofei organizzati e approvati dalla Federazione Italiana Motori durante il weekend a Vallelunga.

  • Il Michelin Power GP, 600 e 1000cc con categorie Evo e Ultimate, da quest’anno organizzato e promosso dalla EMG Eventi di Max De Simone e dalla MotoXracing del team manager Sandro Carusi;
  • il Bridgestone Champions Challenge;
  • il Trofeo Italiano Amatori;
  • il Racing Riders (RR) Cup
  • il Trofeo Italia Motorrad Cup.

Le classifiche

Per il trofeo Michelin Power GP, se il sabato è stato il giorno dedicato alle prove ufficiali di qualificazione, la domenica è stata teatro delle gare vere e proprie.

Così le prima fila della griglia di partenza della Michelin Power GP 600: Emili, Daina e il pilota Luminari, del team Fastbikers. Questo il podio:

categoria Evo,Daina (1’45.291), Luminari (1’44.89, quarto nella classifica generale) e il giovanissimo pisano Sbrana (1’46.534, settimo nella generale).

Per la categoria Ultimate, invece, il podio l’hanno occupato Emili (1’44.832, giro più veloce e primo nella classifica generale), La Giongada (1’45.074) e il maggiore dei fratelli Napoli, Christian, con un tempo di 1’45.11 (quinto in classifica generale).

Da segnalare la prestazione sfortunata di Federico Napoli che al terzo giro di gara, a causa di una caduta dalla moto, ha dovuto abbandonare la competizione.

Per la compagine da 1000cc, il podio si è snocciolato in questo modo: Evo, Milanese (1’44.964, terzo nella generale), Torri (1’46.502, sesto nella classifica generale) e Fornasiero (1’47.412, arrivato settimo nella generale);

per la Ultimate, invece, Carminati (primo nella generale con un tempo di 1’43.914), Rossi (1’44.263) e Finotti (1’44.772).

Da segnalare la prestazione di Ennemoser che, nonostante una grande performance nel secondo turno di qualifiche sul bagnato, con il sole non ha potuto che chiudere la gara al quinto posto.

Appuntamento quindi a fine giugno in Emilia Romagna all’autodromo di Misano Adriatico, sperando che lì, terra di piadine, mare e sole, le giornate siano più godibili e sempre piene di successi. Simone Leone Racing-online.it

Articoli correlati




Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle nostre offerte e gli eventi motoxracing



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy